Il nostro angolo

Al Candiani il saggio finale del Laboratorio Creativo-Musicale d’Istituto Officina Musica

di Chiara dal Corso 4B

UN GIORNO…LUNGO UN ANNO

Il nostro viaggio, quello di Officina Musica, ha preso avvio a novembre.

All’inizio ci siamo trovati di fronte a un foglio completamente bianco che, passo dopo passo, ha cominciato a colorarsi di idee. Ora, alla fine del percorso, esse si sono materializzate in immagini ben definite, che andranno in scena sul palco dell’Auditorium del Centro Culturale Candiani martedì 29 maggio.

Il nostro è un gruppo molto eterogeneo, alcuni di noi sono “veterani” del progetto, altri si sono inseriti quest’anno. C’è chi non sa suonare, ma appena preme qualche tasto sul PC riesce a realizzare video e montaggi di registrazioni strepitosi… c’è chi non saprebbe da che parte cominciare con la tecnologia, ma si esprime bene con uno strumento musicale… e c’è chi ha utilizzato la propria scrittura, la fotografia, la danza per liberare la propria creatività.

Non è stato facile ingranare la marcia, si trattava di concordare l’itinerario e di preparare i mezzi con cui arrivare alla meta, ma ben presto l’amore per la musica e l’entusiasmo del fare insieme hanno vinto su ogni dubbio, su ogni incertezza. La sfida era, ancora una volta, sperimentare, con la guida delle nostre maestre, Anna d’Errico e Michela Caser, le mille possibilità espressive della musica e le mille possibilità musicali della parola, questa volta non a partire da un racconto letterario, ma costruendo un testo nostro, originale. Progetti, discussioni animate sul nostro forum on line e, poi, ascolto, letture, riflessioni e, ancora, scrittura, composizione, sperimentazione musicale e, infine, la rappresentazione sulla scena del nostro “prodotto finito”.

Sarà qualcosa che ci riguarda tutti da vicino: il racconto musicale di UN GIORNO, un collage di voci , suoni, immagini, emozioni del nostro essere ragazzi di questo tempo.

Nessuno si sentirà escluso dal tema!

Nel corso del progetto abbiamo avuto più di un’occasione per raccontare a che punto era il nostro viaggio e di metterci alla prova.

In occasione dell’apertura dell’anno scolastico, all’Auditorium della Provincia di Venezia, la replica di alcuni brani tratti da “La caduta di casa Usher”, il concerto dell’anno scorso: un bel modo per ritrovarci e ricominciare da dove avevamo finito.

A Dicembre il Concerto di Natale a scuola. Ad un solo un mese dall’apertura del laboratorio, abbiamo presentato alcuni brani del nostro “repertorio” ed una anticipazione della ricerca cui stavamo lavorando: una esecuzione ritmica “alla maniera” degli STOMP.

In primavera un piccolo spettacolo per accogliere i compagni tedeschi (giunti in Italia per lo scambio culturale con la 4E): provare insieme ha consolidato il gruppo e questo legame è stato fondamentale anche per preparare l’intervento di Officina Musica alla rassegna cittadina “All you need is X-Music”. Nella serata dedicata alla figura di Steve Jobs, il 19 Aprile, abbiamo realizzato una performance per parola, musica, danza ed immagini sulle potenzialità creative della tecnologia portatile; la sezione relativa alla rielaborazione multimediale di filmati e registrazioni ha svolto un ruolo essenziale! Naturalmente anche in questo caso si trattava di una sequenza della sceneggiatura che stavamo definendo: come potrebbe, infatti, non essere inserita nel racconto del giorno di un ragazzo della nostra età la tecnologia portatile?

Insomma, strada facendo abbiamo già presentato su una scena alcune parti del nostro lavoro laboratoriale, ma il saggio finale racconterà la storia che abbiamo vissuto nella sua interezza e speriamo possa riservare qualche sorpresa anche chi ha assistito agli eventi sopra descritti…

Sarà, per noi, la conclusione di un anno di lavoro ed anche l’occasione di invitarvi ad entrare nel nostro mondo e a raccontare, insieme, il nostro giorno.

Buon ascolto e buone vacanze estive dal gruppo Officina musica… e, al prossimo anno!