Il nostro angolo

Un pensiero su questi giorni

di Lavinia Errico, IV A classico

Quanto mi manca la scuola! Studiare da casa è fattibile, ma il tutto risulta privo di fascino e di coinvolgimento emotivo e non può essere efficace come accade quando si fa insieme a coetanei e agli insegnanti.

Nonostante io speri di poter tornare alla normalità al più presto, riesco anche a trovare alcuni lati positivi in questa situazione, ne sto approfittando per mettermi in pari con gli studi e leggere qualche buon libro.

Vorrei salutare i miei professori e i miei compagni citando Asimov e il racconto “Chissà come si divertivano!” che rispecchia alla perfezione il mio stato d’animo

“Stava pensando alle vecchie scuole che c’erano quando il nonno di suo nonno era bambino. Ci andavano i ragazzi di tutto il vicinato, ridevano e vociavano nel cortile, sedevano insieme in classe, tornavano a casa insieme alla fine della giornata. Imparavano le stesse cose, così potevano darsi una mano a fare i compiti e parlare di quello che avevano da studiare. E i maestri erano persone…“

A presto, speriamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *