Regolamento utilizzo locali della scuola

Delibera del Consiglio d’Istituto n. 57 del 27 settembre 2018

 

Uso dei locali scolastici da parte di terzi, in orario di apertura dei plessi

  1. Utilizzo dei locali scolastici da parte di Gruppi, Enti e Associazioni esterne:

È previsto l’utilizzo dei locali scolastici da parte di Gruppi, Enti e Associazioni non aventi scopo di lucro, che organizzino attività con finalità sportive o ricreative, con autorizzazione dell’Ente proprietario, mediante accordi che rispettino i criteri sotto indicati:

  • le attività per le quali è richiesto l’uso dei locali devono svolgersi in orario extrascolastico;
  • la pulizia deve essere garantita da parte dei richiedenti; la scuola può avvalersi di revocare l’uso dei locali se non verranno applicati gli accordi;
  • la scuola deve concordare con i richiedenti le modalità di apertura e di chiusura dell’edificio scolastico e, nel caso sia necessaria la presenza di personale della Scuola, la stessa si riserva di richiedere un contributo per le spese;
  • il responsabile dell’uso dei locali è tenuto a vietare l’accesso agli spazi non indicati nel provvedimento di concessione e a vigilare che non siano utilizzati sussidi o materiale della scuola, salvo diversi accordi con la Dirigenza;
  • il Dirigente Scolastico può disporre in ogni momento modifiche dell’orario e del calendario concordati, qualora l’attività scolastica risulti disturbata o maturino nuove necessità;
  • gli eventuali danni a strutture e attrezzature devono essere risarciti da chi li ha arrecati;
  • non essendo le palestre predisposte né omologate per contenere pubblico, non potranno essere presenti persone estranee durante le ore d’uso da parte delle società sportive autorizzate, né potrà essere imputata alcuna responsabilità alla Scuola in caso di incidenti.

Nel caso in cui il personale ATA della scuola sia insufficiente a garantire la necessaria vigilanza e sorveglianza sui locali e sulle attività, il Dirigente scolastico può disporre con motivazione il diniego alla concessione all’utilizzo dei locali.

  1. Utilizzo dei locali scolastici da parte di componenti scolastiche in orario di apertura dei plessi:
  • I docenti possono riunirsi al di fuori del previsto orario di servizio previa comunicazione al Dirigente Scolastico.
  • Le assemblee sindacali del personale della scuola possono essere tenute nei locali scolastici previa comunicazione al Dirigente Scolastico dell’ordine del giorno, che deve pervenire nei tempi previsti dalle vigenti norme contrattuali.
  • I genitori delle singole classi possono riunirsi su convocazione del rappresentante di classe, o dei rappresentanti delle diverse classi interessate alle problematiche da affrontare, previa richiesta dei locali al Dirigente Scolastico almeno quattro giorni prima della riunione, indicando data, orario e ordine del giorno.
  • Gli alunni possono utilizzare la scuola per tutte le attività parascolastiche deliberate dal Consiglio di Istituto, a condizione che ci sia un docente responsabile del progetto.

 

  1. Utilizzo dei locali scolastici da parte di altre Scuole: è concesso l’uso della palestra, di aule e delle attrezzature ad altre scuole della provincia che ne facciano richiesta per lo svolgimento di attività didattiche extrascolastiche purché non si pregiudichino le normali attività della scuola.

 

La concessione d’uso di cui al comma 1, 2 e 3 è ammessa, in orario extrascolastico durante il normale orario di apertura dei plessi. Il parere favorevole da parte del Consiglio di Istituto è subordinato al rispetto delle suindicate condizioni. Il Dirigente Scolastico, sentito il Presidente del Consiglio di Istituto, è autorizzato a dare parere favorevole all’utilizzo dei locali scolastici per la durata massima corrispondente a quella dell’anno scolastico e per utilizzazioni temporanee e non stabili, previa stipulazione da parte dei soggetti utilizzatori, di una polizza per la responsabilità civile con un istituto assicurativo, fermo restando il rispetto di quanto previsto nel presente articolo, allorché il Consiglio di Istituto non sia in grado di rispondere in tempo utile con apposita delibera. In ogni caso, nella prima seduta utile il Consiglio dovrà eventualmente ratificare la concessione data dal Dirigente Scolastico.

La concessione delle aule ad esterni è subordinata all’autorizzazione della Città Metropolitana e alla corresponsione di un contributo per le spese di gestione e del personale pari a € 35,00 (trentacinque/oo) l’ora. Per l’Aula Magna è previsto un contributo di € 100,00 (cento/00) all’ora.